dialèt italiano deutsch français
L'Osteria Breno

La storia

Cera una volta... la Betty e il Lis, o meglio: prima cerano Costantino detto C e sua sorella Tersilia, gli zii del Lis.
Avevano una tipica osteria di paese, col vino in damigiane, la birra in litro, il caff dal pgnatin e il marsala a decilitri.

C era diventato vecchio e Tersilia non cera pi, allora Betty e Lis si misero a gestire losteria.
Betty cucinava e i clienti si trovavano, in mancanza di spazio, a mangiare in tinello e in cucina. Quindi Betty trasloc venti metri pi in l e chiam il suo locale: Ristorante Pensione Posta.
Lis rest nella vecchia osteria di C.

Anche Lis invecchiava e Betty non cera pi. Le case servivano solo per abitarci.

Molti anni dopo Max e Verena, genero e figlia di Betty e Lis decisero di seguire la tradizione ed... eccoci qua.

Il vino in damigiana e il caff dal pgnatin non ci sono pi (il marsala a decilitri eventualmente s), ma la filosofia sempre quella: poche cose, cucinate e servite magari con una battuta un po pepata, ma sempre col cuore.

Max, nato a Davos, cuoco diplomato federale, si d da fare tra forno e padelle e visto che la cucina si trova nel locale riesce, concentrazione permettendo, a scambiare due parole con gli amici.
Verena invece cerca di stare alla larga dalla cucina, porta le pietanze e i beveraggi ed addetta alle battutacce.

C anche Barbara che a volte aiuta e sopporta Max e Verena.
Infine se proprio c bisogno, una mano la d anche la quarta generazione.